Home > Pittura degli Etruschi

Pittura degli Etruschi

Ceramikasa. Ceramiche artistiche tradizionali polacche, realizzate e decorate a mano.

Gallerie                    

Accedi o Registrati per inserire una galleria

Approfondimenti                    

Nessun approfondimento presente
Accedi o Registrati per inserire un approfondimento

La pittura etrusca serve principalmente per ornare le pareti delle tombe (le tombe di Tarquinia sono la principale fonte della pittura etrusca), in tal senso si parla di arte sacra. Per quanto riguarda le scene che venivano rappresentato possiamo distinguere due fasi:

  • Durante la prima fase vengono riprodotte scene riprese dalla vita quotidiana, raffigurazioni estremamente realistiche volte a dare un messaggio vitale con banchetti, giochi, gare sportive, danze, matrimoni, scene di caccia e pesca e giochi.

  • La seconda, si affermò tra il V ed il IV secolo a.C., quando si diffuse l'idea della trasmigrazione dell'anima nel regno dei morti. Prevalsero allora le scene mitologiche, le immagini riferite al mondo dell'oltretomba e ai demoni suoi abitanti.

La pittura etrusca tendeva di solito a perpetuare schemi standardizzati, realizzati da pittori che erano abili artigiani più che artisti. I caratteri tipici sono la centralità della figura umana che prevale sull'ambientazione; l'uso di colori pieni e forti, che riempiono con la tecnica dell'affresco aree delimitate da spessi contorni. Tutte le pitture tombali si caratterizzano per il vivace cromatismo: le immagini emergono dall'oscurità del sepolcro con grande luminosità; i morti, sembra, devono poterle vedere e continuare a vivere attraverso esse.

Accedi o Registrati per lasciare un commento