Home > Tuscania > Tomba della Regina

Tomba della Regina

La Tomba della Regina si trova all'interno del sito archeologico denominato "Necropoli di Madonna dell'Olivo" (così chiamato per la presenza della chiesa omonima). La grotta della Regina, altro nome attribuito al sito e forse più corretto dal momento che non è stato rinvenuto nessun sarcofago al suo interno, si presenta come un vano molto grande sorretto da colonne scavate direttamente nella pietra.

Molto probablmente si trattava di un luogo di culto, tale ipotesi è avvalorata dalla presenza di un labirinto di 26 cunicoli, lunghi decine di metri, scavati nella roccia, alcuni dei quali ancora inesplorati perchè scendono nelle viscere della terra e sono sotterrati, per tale motivo si crede che tale complesso sia l'emblema della Madre Terra e che la Dea sia rappresentata dalla ricostruzione dell'utero materno.

La grotta della Regina fu scoperta nel XIX secolo d.C. da Secondiano Campanari il quale racconta che appena entrato vide una figura di volto femminile che scomparve immediatamente, probabilmente si trattava di un affresco che al contatto con l'aria svanì, tale figura venne attribuita alla regina Hosa e da qui il nome dato alla "Tomba".